Ovvero: Pararsi un po' il cul* in questo pazzo pazzo mondo di carte filigranate, iperfinanza globalizzata e picco delle risorse

sabato 31 dicembre 2016

Sono per caso sparite un centinaio di tonnellate d'oro dalle "sacristie" di Banca d'Italia?


Le recenti notizie dell'accellerazione dei rimpatri d'oro fisico dalle sedi estere verso la Germania da parte della Banca Centrale Tedesca, la Deutsche Bundesbank - per gli amici Buba - mi ha spinto a girare un po' in rete e su ArgentoFisico per rinfrescarmi le idee sulla analoga situazione nel nostro belpaese, su dove sarebbero conservate cioe' le riserve auree italiane, fra le maggiori al mondo, addirittura le terze dopo USA e Germania o quarte se si considerano anche le riserve auree del Fondo Monetario Internazionale. 

Ho ripescato questo mio post del 3 maggio 2014:

Argento Fisico - Banca d'Italia: Documento su dov'è l'oro italiano

Come forse ricorderete all'epoca un piccolo manipolo di pentastellati era riuscito a farsi aprire i portoni blindati delle "sacristie" della Banca d'Italia a Roma (Via Nazionale 91, Palazzo Koch). 

Ovviamente la manovra fu piuttosto velleitaria visto che nessuno immagina che in poche ore un paio di deputati 5 stelle si siano messi a contare e pesare e testare tutti i lingotti e monete d'oro presenti per controllare che il totale ufficiale risultasse congruo coi numeri dati da Via Nazionale. 

Subito dopo questo evento Banca d'Italia emise un breve documento "chiarificatore" dei dubbi da molti sollevati sull'effettiva entita' e locazione delle riserve auree del paese. Il documento, che vi era stato linkato nel mio post di allora, e' ora introvabile nel sito di BdI, sara' stato rimosso o spostato chissadove .. per fortuna una copia e' stata salvata e caricata sul loro sito dai singaporegni di BullionStar e la potete leggere QUI (sono 3 paginette, molto vaghe e stringate). Per conservarne una copia ed evitare che sparisca domani stavolta vi agevolo delle foto (che carico quindi anche nella memoria google-blogspot del sito):








Come vedete c'e' molto dell'anedottico, del racconto un po' stile favoletta breve di alcuni eventi storici ma sull'allocazione effettiva dell'oro italiano (o dovrei dire della Banca d'Italia visto che forse - sarc - le due cose non coincidono esattamente?) poca roba. Percarita' interessantissimi i flash storici pero'... 

Comunque a primavera 2014 BdI qualche dato striminzito lo dava:


1) a pagina 1 impariamo quello che troviamo riportato ovunque, dal World Gold Council a Wikipedia, e cioe' che le riserve auree di BdI ammontano (aprile 2014) a 2.452 tonnellate (addirittura con cifra arrotondata rispetto ai dati Wiki - che immagino ripresi da IMF e/o WGC - che accreditano a BdI 2.451,8 tonnellate .. manco BdI non avesse dati piu' esatti di Wikipedia, tutta da ridere e da l'idea del tono di "divulgativo alla Ulisse" usato dal prestigioso (?) ente in questo documentino).

Piu' interesante quanto riportato a pagina 2 sulla costituzione delle riserve auree nel dopoguerra e la riga in cui si impara che


2) BdI ha conferito 141 tonnellate alla BCE nel gennaio 1999 (ancora, le virgole le togliamo, tanto per essere precisi ;D)

Si immagina quindi che questa 141 tonnellate siano state sottratte al totale prima del totale - che si immagina attuale al 2014 - di 2.452 tonnellate (quindi prima del 1999 si immagina che le riserve, per intenderci, fossero maggiori, almeno 2.693 tonnellate).

Ma dov'e' tutto quest'oro? BdI nell'aprile 2014 la butta sul discorsivo e ci fa solo sapere che:

3) "Sono custodite per circa la metà della loro consistenza presso le “sacristie” della Banca d’Italia in Roma.
 
Il resto delle riserve è depositato all’estero: 
- la parte più consistente è custodita a New York presso la Federal Reserve. 
- altri contingenti di dimensioni più contenute si trovano a Berna, presso la Banca Nazionale Svizzera 
- e a Londra presso la Banca d’Inghilterra."

"Circa la meta' sono conservate presso le "sacristie" di BdI a Roma". "La parte piu' consistente e' custodita a New York" ... "altri contingenti" ... 

Ed evviva la precisione! Piu' alea di cosi' era difficile che riuscissero a metterne ... cosa gli costava non essere cosi' approssimativi? Si sprecavano le dita sulla tastiera per controllare gli esatti quantitativi? Perche' tutta questa vaghezza? Solo la solita cazzoneria imperante? Non credo. Penso piuttosto che la cosa abbia a che fare col famoso detto "meno ne dici e meno rischi di essere preso in castagna".

Ma arriviamo a pagina 3, quella che e' l'oggetto del post di oggi:


4) "Presso la Sede della Banca d’Italia sono complessivamente custodite 1.199,4 tonnellate di oro. Di queste, 4,1 tonnellate sono in forma di moneta (871.713 pezzi, c.d. “oro monetato”) e la restante parte in forma di lingotti.

I lingotti sono 95.493, per un peso complessivo di circa 1.195,3 tonnellate. Una parte di questi sono detenuti per conto della BCE perché rappresentano una componente delle riserve valutarie conferite ai sensi dell’art. 30 dello Statuto del SEBC/BCE."

Ok? Ad aprile 2014 BdI stessa scriveva - uno dei pochi dati precisi, addirittura con dei decimali! - che a Palazzo Koch, nei suoi locali sotterranei, erano conservate 1.199,4 tonnellate d'oro (per lo piu' in forma di lingotto, come quelli mostrati nel famoso video di Angela Jr, ma anche 4,1 tonnellate in oro monetato, sotto forma di esattamente 871.713 monete d'oro - queste mai mostrate nel video di Angela Jr). 

---

Poi appunto, come dicevo, ora questo documento e' scomparso dal sito di BdI, che sia stato rimosso o semplicemente spostato altrove non posso dire .. sta di fatto che un sacco di siti in giro per il mondo presentano oggi i link dell'epoca che mandano a dei "error 404" sul sito di BdI.

Ma ecco che arriva il bello. Cercano in rete sono arrivato oggi a quest'altra pagina del sito di BdI, in inglese stavolta, e qui arrivano le sorprese. La pagina la trovate QUI (sinche' non verra' spostata o modificata o soppressa .. ragion per cui ho fatto foto anche a tutto questo doc e in calce vi riportero' un copia incolla di tutto) e in particolare si legge che ... 



Ho-ho-ho! Ma guarda guarda ... le riserve auree nelle "sacristie" romane sono scese a solo 1.100 tonnellate!

Neanche, che so, 1.102 e men che meno 1.101,67 o simili, no, una bella cifrona tonda tnda, milleecento tonnellate. 

Ma .. ma ... ma solo 2 anni e mezzo fa non erano 1.199,4 tonnellate ?!

Cos'e' successo? Al contrario di tutti gli altri paesi europei, noi, geni, invece di chiamare in patria un po' dell'oro all'estero ne abbiamo invece spedito ancora un po', che so (visto che prima i dati non erano dati che alla grossolanissima) a NY magari? 


La mia tragica pensata "complottista" (?) e' questa: Fosse mica successo che la Fed di NY, nelle sue vaults blindate a Libery Street 33 - da sempre difficilmente accessibili anche da parte dei legittimi proprietari dell'oro che vi e' (sarebbe?) conservato - di oro in realta' ne ha molto meno di quanto pubblicamente ripetuto per anni se non decenni, avendolo venduto o prestato o ipotecato e reipotecato, dato il leasing ecc (tutte procedure che abbiamo visto negli anni essere la prassi nel magico mondo della finanza moderna qui su AF) e fosse successo che i tedeschi hanno in realta' rimpatriato oro fisico italiano, dalla BdI, da Via Nazionale, e nel contempo hanno lasciato quello "virtuale" alla Fed in mano ai soli pisquani della situazione, quei pirla/venduti degli italiani?!


---


Fare un copiaincolla della pagina di Banca d'Italia che vi segnalo oggi, dicembre 2016 e' impossbile. Faccio ora foto a tutto e mi riprometto di ritagliarle e pubblicarle qui prossimamente. Ecco qui la prima:




PS: Ecco la stessa pagina ma in italiano (scusate ma io avevo trovato prima quella in inglese):

Banca d'Italia - Le riserve auree della Banca d'Italia


Ah! In quelle 1100 tonnellate ci sarebbero anche una parte delle tonnellate date alla BCE. Ma bene, sempre meglio /sarc

---


Aggiornamento maggio 2017: Floris visita le sacristie della Banca d’Italia insieme al Direttore Generale Salvatore Rossi - “l’oro degli Italiani”.

ZH: Deutsche Bundesbank rimpatria oro piu' velocemente del previsto da New York e Parigi


Questo video e' del 5 marzo 2015 ed e' stato fatta nientemeno che dalla Deutsche Bundesbank stessa (vedere il canale youtube che lo ospita), e parla dei rimpatri di oro fisico dalla Francia ma soprattutto dalla Fed di New York. 

Il video e' stato riproposto qualche giorno fa (il 26 dicembre) su Zero Hedge in un post in cui si parla di come il rimpatrio di oro fisico dalle sue sedi estere abbia subito un'accellerazione negli ultimi tempi (ricorderete che inizialmente pareva che i lingottoni Good Delivery da 12,4 kili - 400 once arrivassero col contagocce):

Zero Hedge - Bundesbank Repatriates Gold From New York, Paris "Faster Than Planned"
In January of 2016, the Bundesbank announced that three years after commencing the transfer of some of its offshore-held gold from vaults located at the Banque de France in Paris and the NY Fed in New York, it had repatriated a total of 366.3 tonnes, bringing the German central bank's gold reserves held in Frankfurt to 1,402 tonnes, or 41.5% of Germany's total gold of 3,381 tonnes, for the first time greater than the 1.347 thousand tonnes located at the New York Fed, which as of January 27, 2016 held 39.9% of Germany's official gold. 
"With approximately 1,403 tonnes of gold, Frankfurt has been our largest storage location, ahead of New York, since the end of last year," said Carl-Ludwig Thiele, Member of the Executive Board of the Deutsche Bundesbank. "The transfers are proceeding smoothly. We have succeeded in once again significantly increasing the transport volume compared with 2014. This means that operations are running very much according to schedule," added Thiele last January. 
As a reminder, according to its gold storage plan, unveiled in January 2013, the Bundesbank would store half of Germany's gold reserves in its own vaults in Frankfurt am Main by 2020 which would necessitate a transfer to Frankfurt of 300 tonnes of gold from New York and all 374 tonnes of gold from Paris. It also meant that as of January, another 111 tonnes of gold from the NY Fed and 196.4 tonnes of gold from Paris remained to be transfered.

366,3 tonnellate sarebbero gia' state rimpatriate (a gennaio 2016), piu' del 10% delle 3.381 tonnellate totali che sarebbero in possesso della Buba fra NY, Londra e Parigi (a Parigi le riserve non servono piu', dice la Buba, perche' li hanno la stessa loro moneta e non e' neanche un grosso centro finanziario e men che meno di scambio di metalli preziosi). 

Ma ecco una cronotabelina dei rimpatri di oro tedesco all'estero aggiornata agli ultimi dati disponibili:





Almost one year later, last Friday, Germany's Bild reported that in 2016 the Bundesbank has repatriated "more of its gold than planned", as it moves toward relocating half of the world's second-largest reserve at home.

"We brought back significantly more gold to Germany in 2016 again than initially planned. By now, almost half of the gold reserves are in Germany," Bube president Jens Weidmann told the German publication.
 
As Reuters added, in the wake of the European financial crisis, many ordinary Germans have demanded to see more of the 3,381 tonnes of gold in vaults at home. "Some had even questioned whether it still exists, prompting the Bundesbank to publish a long list of details on the gold holdings in 2015."

According to Bild, around 1,600 tonnes of Germany's gold reserves are now in the country, a figure set to rise to 1,700 tonnes by 2020. 
This means that the Bundesbank repatriated roughly 200 tonnes of gold in 2016, comparable to the 210 tonnes its brought back to Frankfurt in 2015, and the total held domestically amounts to 1,600 tonnes at the end of 2016, just shy of the 1,700 or so planned to be repatriated over the next three years, suggesting that for some unknown reason, the German central bank has aggressively pushed forward the redemption timetable ahead of its scheduled completion in 2020. 
Neither Bild, nor Weidmann, explained why after initially dragging its feet on gold relocation in 2013, over the past two years the German central bank has demonstrated a curious sense of urgency in repatriating its gold. In any case, we are confident that the German population will be happy to learn that nearly half of its gold is now on domestic soil, just in time for the holidays.

Come vedete "to date", e cioe' "ad oggi", e immagino sia da intendere alla data del recente articolo di Bild: 23 dicembre 2016, sono state trasferite in Germania:

177,3 tonnellate da Parigi 

189,0 tonnelllate da New York 

...


PS: Il primo che si vene nel video della Buba e' quello stesso "simpatico" Weidmann che se non erro in questi giorni, insieme ai suoi compari in Germania e all'UE, sta insistendo che l'Italia chieda aiuto al famigerato ESM/MES, il "fondo salvastati" a cui abbiamo dato miliardi e che se li implorassimo ci presterebbe i nostri stessi soldi, ad interesse, e nel contempo ci metterebbe in ginocchio sui ceci alle loro volonta'. Un affarone insomma (beh, non per noi almeno).

venerdì 30 dicembre 2016

Bloomberg: L'oro attira investitori preoccupati per le Guerre Commerciali e i Tweet di Trump

Previsioni assortite sull'oro per il 2017 su Bloomberg:

The Donald J. Trump era is marking a new age for gold as an investor safe haven. 
While the precious metal has always been hoarded in times of trouble, a bevy of political and economic surprises in 2016 sparked a surge in buying that sent bullion to the first annual gain in four years. Prices may rally 12 percent in 2017, according to a Bloomberg survey of 26 analysts.

L'"Era Trump" segnera' una nuova epoca per l'oro come porto sicuro. (!? perche' partira' finalmente  l'inflazione grazie al trilione di dollari in investimenti reali nelle infrastrutture americane? .. comunque a proposito di trilioni, ma lo sapete che solo per il progetto dell'F35 pare che gli USA abbiano speso piu' di un trilione e mezzo di dollari? piu' di 1500 miliARDI, non milioni! E per un progetto-bocchino come l'F35! AL-LU-CI-NAN-TE) 

Comunque il sondaggio Bloomberg di 26 analisti da una media di salita del prezzo del metallo giallo del 12% per l'anno prossimo.


Gold for immediate delivery is up 9.5 percent this year to about $1,162 an ounce, halting a three-year slide. 
More than two thirds of the analysts and traders surveyed from Singapore to New York said they were bullish for 2017. The median year-end forecast was $1,300, with the year’s peak seen at $1,350. Two, including O’Byrne, said the metal may reach $1,600.

L'oro e' su del 9,5% quest'anno, dicono i Bloomberghiani (ma se guardo su FinViz mi da invece "solo" un +7,9%. Mah. E si che il prezzo al 1˚ gennajo 2016 non dovrebbe essere molto variabile :D). La salitona del 2016, prima del ritracciamento piuttosto pesante degli ultimi mesi, e' stata la piu' veloce in un semestre da 40 anni (!) ...



...  ed ha interrotto la catena triennale di cadute successive precedenti...




... e piu' di 2 analisti su 3 intervistati si sono detti bullish, rialzisti per il 2017, con una media intorno ai 1300 usd/oz per fine 2017 e picchi sui 1350.


Four of the analysts in the Bloomberg survey predicted bullion would drop below $1,000 in 2017, particularly if the Federal Reserve raises interest rates three times next year and Trump makes good on his pledge to boost infrastructure spending to spur economic growth.

4 analisti su 26 pero' prevedono che il prezzo scendera' sotto i 1000 dollari l'oncia nel 2017, specie se la Fed fara' tutti e 3 i preannunciati rialzi dei tassi. 



Dall'elezione di Trump gli investimenti in ETF Oro sono scesi rapidamente. Si stabilizzeranno o continueranno a cadere?


BIS: International bonds issued by EU governments

Interessantissima questa grafica della Banca Centrale delle Banche Centrali (la BIS alias BRI di Basilea, CH):


Si tratta delle percentuali di debito pubblico che i vari paesi UE hanno sottoscritto in euro, non ridenominabili in nuova valuta in caso di uscita dall'euro

Impressionante quanto bassa e' la percentuale specialmente per Germania e Francia, quasi niente. 

Per l'Italia siamo su un misero 5%. 

So much per un'altra delle "ragioni" degli unioneurpeisiti, che "se usciamo dall'euro poi ci resta il debitone da pagare in euro". 



giovedì 29 dicembre 2016

Borghi: MPS Story (e il frangente storico in cui viviamo)



Mi domando se un giorno questi video saranno oggetto di studio degli storici... "la resistenza si espresse inizialmente sui media alternativi, non manipolati dalla propaganda dell'epoca ..."

MPS (un bel excursus storico), Draghi, ma anche ESM / MES e altro. Imperdibile. 





Santo Subito!
Lui e Bagnai ovviamente! Santi Subito!!! 


Sant'Alberto e Braveheart Claudius Maximus Pius Borghius Aquilinus :D  .. i patrioti esistono grazie al cielo


martedì 27 dicembre 2016

Durden: L'Europa propone un giro di vite sul finanziamento al terrorismo (no, non quello nostro in Siria) ...

Googletradotto:

Zero Protezione - L'Europa propone confisca dell'oro Nel giro di vite sulla "finanziamento del terrorismo"

Sulla scia di restrizioni alle importazioni di oro in Cina, e demonetizzazione dell'oro e confische di India , la Commissione europea ha proposto il rafforzamento dei controlli sulle disponibilità liquide e metalli preziosi trasferimenti al di fuori dell'UE con il pretesto di arrestare un percorso per il finanziamento di attacchi dei militanti del continente, Dopo l'attacco di Berlino Natale.
La Cina ha già iniziato di fatto le restrizioni alle importazioni d'oro , e come Jayant Bhandari dettagliato In precedenza, l'India sta sperimentando una continuazione di nuove notifiche di ingegneria sociale, ogni sabotare creazione di ricchezza, confiscare la ricchezza delle persone e tiranneggiare coloro che rifiutano di essere una parte della mandria , nel processo di distruggere la spina dorsale dell'economia e della civiltà. Ci sono segni evidenti hanno in un modo molto contorto, il possesso di oro da investimento verrà resa illegale. Aspettatevi controlli sui capitali da seguire.


E ora, come riporta Reuters, sembra caricare l'attacco di Lunedi in un mercato di Natale a Berlino, dove 12 persone sono state uccise da un camion arato in una folla, ha dato alla Commissione europea solo il pretesto per rafforzare i controlli di capitale - in particolare in denaro e metalli preziosi - dentro e fuori Europa.
Fa parte di un "piano d'azione contro il finanziamento del terrorismo" UE svelato dopo i bombardamenti e sparatorie a Parigi nel gennaio 2015.
Secondo le nuove proposte, funzionari della dogana membri dell'Unione Europea possono intensificare i controlli sul denaro contante e carte di pagamento prepagate inviate per posta o in spedizioni di merci.
Così le autorità saranno in grado di cogliere in contanti o metalli preziosi trasportati dai worth individuals sospetti che entrano nell'UE.
Le persone che trasportano più di 10.000 euro (8,413.56 libbre) in contanti hanno già dichiarare questo alla dogana per entrare nell'UE. Le nuove norme dovrebbero consentire alle autorità di cogliere i soldi sotto fecero soglia ", dove ci sono sospetti di attività criminali," La Commissione esecutivo Ue ha detto in una nota.
I funzionari Ue ha detto che alcuni dei recenti attentati in Europa sono stati effettuati con fondi limitati, a volte inviati da fuori dell'UE da reti criminali.
La Commissione sta quindi valutando la possibilità di istituire a livello di UE-focalizzata "programma delle transazioni finanziarie dei terroristi" lungo le linee del TFTP USA-UE, che è stato a lungo opposto da legislatori europei e attivisti privacy perché permette controlli diffusi sui trasferimenti bancari dei consumatori ,
Il piano integra le proposte della Commissione dopo gli attentati di Parigi per rafforzare i controlli sulle valute virtuali: come i bitcoin, e le carte prepagate, che hanno detto le autorità francesi hanno consentito di coprire i bombardamenti.
membri dell'UE appoggiato le proposte di tesi il Martedì. Secondo l'accordo, che chiuse le esigenze di approvazione del Parlamento europeo, i titolari di carte prepagate dovrebbero dimostrare una qualche forma di identità quando fanno i pagamenti di 150 euro o più.
Ma c'è di meglio ...
La Commissione propone pertanto regole comuni per i 28 paesi dell'Unione europea sul congelamento "delle risorse finanziarie dei terroristi" e in materia di confisca di beni, anche da quelli pensato per essere collegato ai criminali.

venerdì 23 dicembre 2016

Bloomberg: Le compagnie minerarie in oro stanno finendo l'oro. 5 grafici che spiegano perche'

Tutte robine che sappiamo da mo, ma ci sono sempre quelli che se non lo dice il Me(r)diaDiMassa non ci credono.


Bloomberg - Gold Miners Are Running Out of Metal: Five Charts Explaining Why

Si cerca ma non si trova ... 


... coi prezzi risicatissimi - che coprono appena i costi di produzione, dal 2013 al 2015 .. ed ora di nuovo - i miners hanno anche dimezzato le spese in ricerca di nuovi siti/vene ...



... le "riserve" e cioe' quello che le compagnie stesse ritengono, stimano, che ci sia ancora da estrarre nelle loro miniere gia' attive sono ai minimi da una decade ... 



.. qui su Bloomberg si stima che il Peak Gold ci sara' nel 2019, dopodiche le produzioni mondiali scenderanno inesorabilmente, e per sempre (ma tanto ci sono gli asteroidi da andare a minare, noh? LOL) ...


.. visto come il futuro sorride ai miners in oro sono tutti a caccia (cioe' per comprarle) delle riserve gia' note (stimate) dei loro concorrenti



Beh, cheddire: Gold a 800 usd/oz here we come! (ma in tutta onesta' io aspetterei che tornasse a 300 usd/oz ;D)

Per fortuna che l'umanita' non ha bisogno di oro, e' solo un gingillo per gli animaletti da compagnia e i milionari scemi come Trump :D ... e poi il sistema finanziario mondiale e' solidissimo, la Fed ha alzato i tassi, il futuro e' ridente e tutto va bene come non mai in tutto il globo terraqueo!


(Altri) 20 Miliardi. Per ora.

Allora altri 20-21 miliardi di debito pubblico per salvare MPS. Cheddire. Nello skifo mi tocca dare ragione a Borghi, Bagnai e Zibordi, i miei esperti (veri) preferiti, che tutti dicono che era la sola cosa giusta da fare? E' dura gente, molto dura. 

Facciamo un post "in itinere", poi aggiungero' link e altro. Per ora mi limito a segnalare, dal Fatto, chi ha votato e come:

Il governo Gentiloni incassa il via libera di Camera e Senato al Salvarisparmio. Con 389 voto favorevoli inclusi quelli di Ala e 134 contrari, Montecitorio ha dato l’ok alla risoluzione di maggioranza sulla relazione, presentata dall’esecutivo, che ha chiesto l’autorizzazione a nuovo indebitamento fino a 20 miliardi per interventi sul sistema bancario. A stretto giro è arrivato anche il placet di Palazzo Madama con 221 voti favorevoli, 60 contrari e 3 astenuti. 
Il voto alla Camera era stato preceduto dalle repliche del ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan in merito alla relazione di martedì, che sono state rivolte a un’aula semideserta, vista la presenza di solo una quarantina di deputati. A seguire le dichiarazioni di voto dei gruppi parlamentari. Qui è arrivato lannuncio del voto favorevole alla relazione del gruppo di Ala-Scelta Civica, che non aveva votato la fiducia al nuovo esecutivo. 
(...) Sì confermato anche da Forza Italia dopo che, alla vigilia, Silvio Berlusconi aveva anticipato la sua posizione. 
(...) Atteso anche il no del Movimento cinque stelle confermato al Senato dalla capogruppo Michela Montevecchi, che ha denunciato la richiesta “di una fiducia in bianco sull’ennesima toppa priva di un piano a medio e a lungo termine”.

Quindi tutti d'accordo, PD, PDL, Democristiani vari e - udite udite - d'accordo anche i liberisti di Monti-Verdini (!!!).

Contrari solo i 5 Stelle. Lega non pervenuta nell'articolo del Fatto qui linkato. 

Per quanto mi riguarda vorrei solo poter sperare che non stiamo a salvare (calciare il barattolo) MPS solo per poi ridarla in mano alla Fondazione e al PD. Ho tanta paura che andra' a finire cosi. Tutto pur di non "invocare la Troika", ma veramente, almeno che sia nazionalizzata e poi rivenduta (visto che mi pare di capire che per le regole europee questo nel giro di X tempo dovra' accadere) al miglio offerente, e non nazionalizzata, ripulita col nostro denaro e poi ridata in mano agli stessi figli di puttana che l'hanno ridotta com'e' ora, e cioe' il Partito Democratico, compresa la sua fedele obbedienza alle regole decise a Bruxelles/Berlino. 














Commento sul Fatto:


Intanto il debito pubblico è già arrivato al massimo storico di 2.248,8 miliardi di euro. 
(debito pubblico da una elaborazione presa in rete) 
2000 D'Alema, Amato: 1.302 miliardi di euro 
2001 Amato, Berlusconi: 1.360 
2002 Berlusconi: 1.371 
2003 Berlusconi: 1.397 
2004 Berlusconi: 1.449 
2005 Berlusconi: 1.518 
2006 Berlusconi, Prodi: 1.588 
2007 Prodi: 1.605 
2008 Prodi, Berlusconi: 1.671 
2009 Berlusconi: 1.770 
2010 Berlusconi: 1.851 
2011 Berlusconi, Monti: 1.907 
2012 Monti: 1.989 
2013 Monti-Letta: 2.069 
2014 Letta-Renzi: 2.136 
2015 Renzi: 2.171 
2016 Renzi: 2.249 miliardi di euro 
il che comporta un interesse di 80 miliardi di euro l'anno, di tasse, tolti ai servizi pubblici essenziali. 
Ai 2.248,8 miliardi di euro si aggiungerebbero altri 20 miliardi per salvare il MPS. 
Le banche si salvano... gli italiani pagano il conto.


aggiungerei che DRAGHI SAREBBE ANCHE ORA CHE CANCELLASSE TUTTO IL DEBITO PUBBLICO CHE HA GIA' MONETIZZATO COL Q€ ! (per l'Italia credo siamo ormai sui 2-300 mld di euro .. sempre se Draghi non volesse dimostrasi un "inviato di Sauron" :D)

giovedì 22 dicembre 2016

Platerotti (S24O): La squadra dei Goldfinger accumula munizioni d’oro pronte all’uso

Oro sovrano straniero conservato alla Federal Reserve di NY

Su MercatoLibero - dove ormai pare parlino solo di BTC ed onore a loro visto che oggi il Bitcoin ha rotto verso l'alto, sopra quota 800 usd, e ben oltre, guadagnando almeno un 10% in un sol giorno (la fuga dalla Cina e dello Yuan che pare destinato a indebolirsi ancora e' potente) - vedo un bel link:



S24O - La squadra dei Goldfinger accumula munizioni d’oro pronte all’uso
(...) Sulla base dei piani su cui nessun governo ha fatto grande pubblicità ma la cui esistenza è stata confermata nei rispettivi parlamenti, Germania, Olanda, Belgio e Austria – il blocco delle nazioni-guida dell’Europa Centrale e della stessa eurozona – si avvia a riportare sotto la propria gestione diretta più del 50% delle riserve auree totali nazionali tra il 2018 e il 2020: anche prendendo in considerazione solo i quattro «big» dell’eurosistema (reimpatri non dettagliati di lingotti sono in corso anche da parte della Francia, della Romania e della Polonia tra i Paesi UE, a cui si può aggiungere la Svizzera che avrebbe in programma di riportare nei Cantoni fino a 500 tonnellate d’oro custodite tra Londra e New York).



"su cui nessun governo ha fatto grande pubblicità" .. o su cui i me(r)dia di massa non hanno fatto gran pubblicita'. Ehm.


(...) Dal 2009, anno di avvitamento della recessione e della crisi del debito sovrano in Europa, dei salvataggi bancari e delle bancarotte nazionali (Grecia, Portogallo, Irlanda e Cipro furono salvate dai prestiti di Fmi, Bce e Commissione Ue, la cosiddetta Troika), è cominciata una vera e propria corsa al rimpatrio dell’oro sovrano: tra Asia ed Europa, la stessa Federal Reserve di New York ha calcolato in oltre 7mila tonnellate [?!?! Nota di Er] la quantità di lingotti riportati a casa in gran segreto sia dai Paesi sulla sponda opposta del Pacifico che su quella dell’Atlantico: nel dettaglio, lo stock di lingotti custoditi nel sottosuolo di Manhattan dalla Federal Reserve è crollato dalle oltre 12.500 tonnellate del 2008 a poco più di 5.200 tonnellate. Dove siano finite precisamente non è noto, anche se tutti sono convinti che gran parte sia stata rimpatriata da Cina, Russia e India, oltre che naturalmente dall’Europa. (...) 



Di nuovo, "in gran segreto" .. ehm ehm, veramente qui su AF sono almeno 5 anni che ne parliamo, e con una discreta - e dovuta - enfasi anche. Il gran segreto forse era solo per i lettori dei "giornaloni". 

Come per Bagnai che viene raggiunto e confermato dai vari "espertoni", Alesina e Giavazzi per esempio, 3-4-5 anni dopo che lui ha detto ed argomentato qualcosa, vedo che anche per noi pare valere la stessa regola: vi parlo di manipolazione dei mercati dei metalli preziosi e dopo 4-5 anni che arrivano i processi e la teoria del complotto si dimostra realta' del complotto. Vi parlo dei rimpatrii edopo 4-5 anni ecco che arriva il giornalone di massa a "scoprire" il fatto. Non so se esserne felice o incazzarmi ancora di piu'. 

Comunque la cosa che veramente fa incazzare e come praticamente tutti - pure Romania e Polonia, impariamo da Platerotti, l'autore del pezzone - si sono gia' dati da fare. I soli coglioni, imbambolati, venduti che non hanno ancora mosso un dito - e saremmo forse i piu' grossi detentori di oro fisico a Londra e soprattutto a New York (ma anche in CH e a Basilea, alla Banca dei Regolamenti Internazionali, la BIS/BRI), per piu' di 1000 tonnellate, vado a memoria, mi pare piu' della meta' delle nostre riserve ufficiali e quindi anche piu' di 1200 tonnellate probabilmente - siamo noi e nostri politichetti "seri" da operetta e ladri di polli che ci governano da un pajo di decadi (PD, PDL, inciucione storico ultraventennale e sino agli ultimi pagliacci). 


Comunque tocca persino baciarsi i gomiti per articoli come questo, che , per esempio, almeno ammette che anche l'oro "della BCE" in realta' e' tutto oltremare, a Londra e soprattutto a NY:


L’unica cosa certa è che a Francoforte non solo non è depositato neanche un lingotto delle 504 tonnellate d’oro che la Bce ha dichiarato di possedere a fine 2015, e che meno della metà di questo tesoro - bene rifugio, indicatore di fiducia e riserva di valore per eccellenza - è ai confini dell’Eurosistema, cioè a Roma (Banca d’Italia) e Lisbona (Banca del Portogallo). Al contrario, più del 50% dei lingotti Bce, secondo le stime degli analisti di BullionStar, è “curiosamente” affidato alla custodia (e in parte si dice alla gestione) di due banche centrali che con l’Eurozona e con l’euro non hanno nulla a che fare, la Fed di New York da un lato e la Bank of England a Londra dall’altro 
Anche tralasciando il fatto (peraltro non positivo) che la Bce non conduce neppure un audit (...)



.. e leggi tutto sul Sole, dove si parla anche, poi, dell'oro della Banca d'Italia, del mancato rimpatrio italico (Alleluja! Se ne parla!), di dov'e' il "nostro" oro, ecc.. Come dicevo da baciarsi i gomiti nonostante un pochino di imprecisioni qua e la (vedi note). Platerotti conclude con una domanda: 


che sia in arrivo un Gold Standard 2.0 ?


Non credo .. ma certamente avere oro nelle proprie mani (e parlo di Banche Centrali) sara' OVVIAMENTE nevralgico nel futuro prossimo.


---


Durden: Oro Fisico negli ETF giu' per 28 giorni di fila, un record

Mentre come abbiamo visto i premium in Cina e in India (e chissa' quanti altri posti, immagino per esempio anche in Turchia) sull'oro fisico rispetto ai prezzi spot decisi per lo piu' dai mercati di Londra e New York, quello di NY ormai solo un puro gioco di scommesse, sono a livelli massimi, la discesa dei prezzi di questi ultimi mesi ha provocato evidentemente anche vendite negli ETF "in oro fisico". Dai Tylers:



Queste vendite potrebbero spiegare come mai i prezzi "occidentali" siano sempre deboli, nonostante la prepotente domanda asiatica e non solo. 

Nelle ultime settimane gli investitori hanno tagliato le loro partecipazioni ai vari ETF di un 11%, cosi' che ora tutti assieme gli Exchange Traded Funds detengono (deterrebbero?) solo 1787 tonnellate di metallo giallo. 


Comunque, come vedete, il calo del prezzo sembra piu' importante del corrispettivo calo di holdings di oro fisico negli ETF. 

Ma ci sono pajo di correlazioni che i Tylers evidenziano. Fra l'indice di Goldman Sachs delle condizioni finanziarie ... 



.. ma anche quella fra prezzo dell'oro e prezzo del Bitcoin ..



,.. che fa dire ai Tylers che hanno una sensazione di deja vu (notare come a fine 2015 alla salita dei BTC l'oro ha segnato il minimo, seguito dalla repentina salita che ha portato il metallo giallo poco dopo a segnare la fine del mercato ribassista. Ci aspetta una risalita come allora? Sino a riacchiappare la linea verde dei BTC nel grafico qui sopra? chissa.

Intanto il primo commento su ZH e' sulla prossima scadenza delle opzioni al COMEX, il prossimo 27 dicembre: comprate appena prima della scadenza (17 upvotes e 0 downvotes).

Fosse per caso venuto il momento di vendere BTC e comprare oro coi proceeds? Pensa che mi viene persino il dubbio che 'la correzione" sia gia' quasi finita (?!). Hanno "disegnato il grafico" per capodanno e consuntivi, come quasi tutti gli anni... e fra poco anno nuovo vita nuova? Chissa'. Sarebbe una bella beffa per chi aspetta di comprare a 800 usd/oz (da quanti anni ormai?) ;D


PS: mi sono arrivate un po' di oncine da cruccolandia oggi. i simil-lunar del Ruanda, pur imbustati e tutto (sono tedeschi) come la famosa serie, non sono altrettanto belli, molto piatte come monete. Le doppie once "Queen's Beasts" della Royal Mint potevano essere dei capolavori se avessero avuto il gioco su fondali frosted come quelle australiane e se fossero meno tozze e a modulo piu' largo e leggibile, peccato. Comunque belle. I cangurotti da 1/4 son piu' intelligenti da comprare, secondo me, perche' gia' frazionati, ma il design di quest'anno meriterebbe almeno le mezze once (parlo qui di oro australiano della Perth Mint). I pandini cinesi sono sempre belli assaje, come anche i Kooka, li non si sbaglia quasi mai. 

mercoledì 21 dicembre 2016

Arrestato il suprematista bianco che ha dato fuoco ad una chiesa di neri e ci scritto sopra "vota Trump" alla soglia delle elezioni. E' nero.


A proposito della narrazione ufficiale (prossimamente l'unica narrazione consentita) che vuole Trump, Brexit e tutto cio' che non piace alle elite della corporatocrazia globale e globalizante, ai neoliberisti che hanno trionfato in questi ultimi decenni come un rigurgito fascita, suprematisti bianchi ignoranti e ritardati... 

Zero Hedge - Black Man Arrested In "Vote Trump" Arson Of Mississippi Black Church

Il KKK! il KKK! Razzismo! I suprematisti bianchi! Hate crime! Hate crime! ...... ah, no, pare proprio che a dare fuoco alla chiesa dei neri poco prima delle elezioni e scriverci sopra "vota Trump" sia stato un nero 




Perche' ho come l'impressione che anche questa news non la troverete sui giornali domattina e menchemeno nei tg di praticamente tutte le reti?


PS: Vedo che le false flag stanno diventando sempre piu' di moda, un po' da ovunque e da qualsivoglia parte. .. a meno che... cazzo, si, fuuuurbi 'sti suprematisti bianchi! Si camuffano da neri! ... Diabbbolici 

PPS: com'e' che anche in questi giorni, dopo l'ennesimo attentato, a Berlino, che ha ammazzato gente in festa al mercatino di natale, i media hanno fatto i salti mortali per evitare di dire terrorismo, di parlare di mussulmani .. e invece in questi casi saltano sul carro delle conclusioni nel secondo stesso in cui sentono la news per la prima volta? mumble mumble ... /sarc


Banca Mondiale: Nel 2015 il PIL globale e' sceso del 5,7%

Un po' di grafiche interessanti - piuttosto e anzichenno' (e' una citazione da DYD, lo dico per il mio ex-troll) - da Steve St.Angelo

In cosa consiste la ricchezza del mondo?



La stragrande maggioranza della ricchezza del mondo e' fatta di immobili ?! Non l'avrei detto.. oddio, non che lo fosse in maniera cosi' preponderante almeno (piu' di tutto il resto messo assieme!). Debito (chiamala ricchezza) a seguire e poi azionario e oro (queste almeno le asset class evidenziate da Steve. 

Altra grafica. Steve fa notare come il sell-off dei Treasuries USA e' coinciso col crollo del prezzo del petrolio:


Chi ha venduto, oltre alla Cina, sono i grandi produttori di petrolio, come l'Arabia Saudita, costretta ad erodere anche il proprio fondo sovrano e tagliare le spese. Oggi, per la prima volta dopo tanti anni, il primo detentore di debito USA sono tornati ad essere i giapponesi. 

Ma la chart che ha davvero dello sconvolgente - perche' non mi pare di averne sentito parlare da nessun MerdiaDiMassa - e' questa:



Secondo niente meno che la Banca Mondiale il PIL planetario nel 2015 e' SCESO del 5,7% nel 2015 (!!!!)

Vedere per credere a questo link (la World Bank stessa):


This chart from the World Bank site, shows that Global GDP fell from $78.4 trillion in 2014 to $73.9 trillion in 2015.

Secondo il Fondo Monetario Internazionale invece nel 2015 il PIL mondiale sarebbe salito, sempre meno ma salito:



La World Bank dice che il PIL mondiale si e' contratto della bellezza del quasi 6% in un anno e nessun merdia ne parla?! Grossina.